Federazione Autonoma Italiana Benzinai
Facciamo muovere gli italiani - Diamo energia all'Italia

Faib di Pisa,rafforzare il potere contrattuale della categoria

Unità, fiducia e partecipazione. Questi, in sintesi, i tre valori dai quali il gruppo dirigente della provincia di Pisa, riunitosi ieri, 21 Gennaio 2009, intende partire per ispirare la propria azione sindacale futura.
La consapevolezza delle difficoltà organizzative che hanno caratterizzato la struttura provinciale fino a poco tempo fa ha spinto alla individuazione di figure di rappresentanza di colore al fine di poter iniziare, davvero, un percorso di maggiore democrazia e partecipazione. La presidenza provinciale sottolinea l’importanza del lavoro dei nuovi rappresentanti di colore impegnati nel raccogliere le istanze dei gestori facendo presente, nelle dovute sedi, le esigenze specifiche territoriali che accomunano il gruppo di appartenenza.
Il lavoro di questi pochi mesi ha portato ad un grande risultato: la diffusione, tra i gestori, della consapevolezza dell’importanza dell’unità della categoria e della forza che questa può e deve ricoprire all’interno delle trattative sindacali con le varie compagnie petrolifere. E’ dalla convinzione che l’unità possa essere premiata in quanto contiene in sé un forte potenziale potere contrattuale e dalla sua valorizzazione che, secondo l’assemblea, dovrebbe partire la nuova impostazione della politica sindacale.
Al fine di non perdere e “sprecare” questo nuovo senso di responsabilità che oggi accomuna trasversalmente tutti i gestori della provincia di Pisa, si rende necessario migliorare il nuovo cammino lavorativo intrapreso ponendosi l’obiettivo di costruire una rete comunicativa e partecipativa più capillare, più efficiente e più sentita. Ogni gestore deve poter divenire, davvero, attore consapevole in grado, attraverso un confronto costruttivo, di poter partecipare a tutte quelle scelte che riguardano tanto lui quanto i suoi colleghi, a partire dalla fase attuale di discussione degli accordi economici e normativi.
Sarà solo attraverso un maggiore sforzo, da parte di tutti e a tutti i livelli, che si potrà vincere la nuova sfida che ci troviamo di fronte e non deludere quella fiducia che ogni giorno i gestori rivestono nei loro rappresentanti.
In conclusione, è attraverso un percorso di maggiore trasparenza e informazione che la presidenza chiede di valorizzare e premiare la fiducia della categoria inserendola in un contesto di vera partecipazione.
La presidenza sottolinea, inoltre, il problema del grande disagio economico che oggi caratterizza molte gestioni e, riflettendo sui fattori responsabili di questa situazione, evidenzia la diffusa presenza di differenze di prezzo, esistenti non solo tra impianti appartenenti a compagnie differenti ma soprattutto all’interno dello stesso colore. Quello che emerge dalla discussione è la necessità di dare maggiore incisività alle azioni sindacali individuando strumenti concreti in grado di dare risposte e affrontare i nuovi scenari che non sembrano davvero positivi.