Federazione Autonoma Italiana Benzinai
Facciamo muovere gli italiani - Diamo energia all'Italia

Fiera Verona – Iniziativa Confesercenti sui prezzi energetici

 

Gli aumenti dei prodotti energetici continuano a destare allarme nell’opinione pubblica e nelle istituzioni nazionali chiamate a fronteggiare dinamiche internazionali che sfuggono a possibilità di regolamentazione. Ha fatto scalpore l’aumento del metano giunto in alcune aree a costare più della benzina alla pompa e superare i 2 euro, preoccupando certamente i consumatori ma anche gli addetti della filiera gas metano. Non sono da meno gli aumenti dei carburanti e quelli dell’energia elettrica. Alcuni osservatori hanno lanciato l’allarme su possibili problemi di approvvigionamento di gas per l’inverno imminente, facendo balenare scenari preoccupanti. In questo quadro gli operatori economici delle filiere energetiche cercano di analizzare le ragioni di queste dinamiche rialziste e mostrano più di qualche preoccupazione nel collocare l’aumento dei prodotti energetici nell’ambito dell’andamento dei mercati mondiali e delle discendenti speculazioni internazionali. Se da un lato gli operatori nazionali declinano responsabilità dall’altro si deve porre attenzione sulla capacità di autonomia energetica del paese, soprattutto in una fase di grandi cambiamenti.

La transizione dalle fonti fossili a quelle rinnovabili apre nuovi scenari e nuove sfide, oltre a porre questioni di sostenibilità sociale e di connessione alla reattività della logistica, che stenta a garantire la necessaria sincronia. L’andamento dei prezzi di petrolio, carbone e gas naturale da una parte sembrerebbe spingere verso la transizione, dall’altra la frena, assorbendo le risorse finanziare da destinare alla transizione, considerato che ancora la gran parte dell’energia elettrica è prodotta da fonti fossili, soprattutto in grandi aree del pianeta. Per capire quali analisi svolgono sull’attuale congiuntura e quali indicazioni traggono gli operatori del mercato, l’Area Energia Ambiente di Confesercenti ha organizzato un confronto a più voci tra esperti di economia internazionale e del mercato elettrico e addetti ai lavori.

 

“La dinamica dei prezzi energetici nella fase di transizione”

Convegno dell’area Energia Ambiente di Confesercenti
mercoledì 24 novembre 2021
Fiera Verona, Oil&Nonoil
padiglione 12 – sala blu h.14:45 -16:15.

Presentazione e introduzione

Gaetano Pergamo
Coordinatore Energia Ambiente Confesercenti

 Intervengono

Massimiliano Di Pace,
Docente di International Trade- Università di Roma Tor Vergata e Bistu University   (Pechino)

Giuseppe Sperduto
Presidente Faib Confesercenti

Lucio Laureti
Presidente Assorem Confesercenti

Andrea Maria Felici,
Dirigente MITE Divisione II – Mercati energetici

Angelo Spanò
Responsabile del Consorzio Nazionale Innova Energia

Vanni Marchionne
Consulente settore petrolifero