Federazione Autonoma Italiana Benzinai
Facciamo muovere gli italiani - Diamo carburante all'Italia

Archivio della categoria: Comunicati

Incontro Casero/gestori: intesa sulla correttezza dei problemi posti in ordine ai costi della moneta elettronica. Allo studio interventi immediati di adattamento della norma sui servizi di pagamento alla distribuzione carburanti

casero_luigi

Misurata soddisfazione può essere espressa alla luce di quanto emerso nel corso della riunione tenuta ieri, 20 settembre, tra il Vice Ministro al MEF, Luigi Casero, e le delegazioni delle Organizzazioni di Categoria dei gestori – Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc Confcommercio – avente ad oggetto la nuova normativa che impone l’accettazione della moneta elettronica. E’ quanto si legge ... Continua a leggere »

Gestori impianti carburanti: bene la moneta elettronica, ma ingiusto scaricare tutti gli oneri sulle gestioni. Chiesto e ottenuto per il 20 settembre prossimo, l’incontro con il Vice Ministro Casero

moneta_elettronica2

I gestori degli impianti di rifornimento carburanti intendono contribuire fattivamente alla massima espansione dell’utilizzo della cosiddetta “moneta elettronica” (pago bancomat, carte di credito, ecc.), ma il Governo non può credere che ciò avvenga scaricando ingiustamente l’intero onere proprio sulle piccole imprese di gestione. E’ quanto si legge in una nota congiunta delle Organizzazioni di Categoria dei gestori – Faib Confesercenti, ... Continua a leggere »

Moneta elettronica. Bene l’implementazione dell’utilizzo, ma occorre una riduzione dei costi delle commissioni pagate al sistema bancario e ai circuiti internazionali

moneta-elettronica-660x330

La notizia su un imminente intervento del Governo che interviene applicando sanzioni a coloro che rifiutano il pagamento elettronico, non fa altro che aumentare il malcontento all’interno della Categoria dei benzinai, che come è noto la questione del costo dei pagamenti tramite le transazioni elettroniche è per la nostra Categoria molto gravoso. I gestori sono favorevoli ad una più incisiva ... Continua a leggere »

Agitazione Benzinai Petrolifera Adriatica in Toscana “135 gestori, 400 famiglie coinvolte rischiano grosso”

conferenza_stampa_3_agosto_2017

Il Consigliere PD, Marco Niccolai, l’Assessore Regionale alle Attività Produttive Stefano Ciuoffo ed i Rappresentanti della Categoria hanno tenuto una Conferenza Stampa sulla situazione degli impianti ex Esso. Niccolai: “Rischio di pericoloso precedente che può fare da apripista a livello nazionale”. Ciuoffo: “Ho scritto al Ministro Calenda, servizio di pubblica utilità deve rispondere a precise garanzie di sicurezza”. I gestori ... Continua a leggere »

Sciopero in Calabria dei gestori Esso, adessione del 90%. Faib Calabria: è il segno della determinazione della Categoria

distributore_chiuso

Ancora una volta i gestori Esso della Calabria hanno risposto massicciamente allo sciopero che ha visto coinvolti i gestori a marchio Esso. Un’adesione che ha rimarcato lo sciopero dei mesi scorsi e che ha toccato il 90% di adesioni. Un’ulteriore dimostrazione di compattezza che nasce dalla presa di coscienza di ogni singolo gestore. La Compagnia Esso continua con i suoi ... Continua a leggere »

Petrolifera Adriatica: nuovo sciopero degli impianti a marchio Esso in Toscana l’8 agosto. Unilaterale violazione contrattuale e taglio al margine dei gestori. Pronte altre azioni giudiziarie

impianto_chiuso2

Le Organizzazioni di Categoria dei gestori – Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc Confcommercio – hanno proclamato un nuovo giorno di sciopero che coinvolge, dalle ore 19.00 del giorno 7 agosto alle ore 7.00 del giorno 9 agosto, i punti vendita della Petrolifera Adriatica a marchio Esso posti in Toscana. Questa la decisione assunta dai Comitati di Colore delle tre ... Continua a leggere »

Da stasera impianti Esso di Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Marche, Veneto e Trentino chiusi dalle 19.30 fino alle 07.00 del 7 luglio

chiuso_sciopero_esso

Parte queste sera alle 19.30 la seconda ondata di sciopero dei gestori a marchio Esso ceduti nell’ambito del modello grossista nelle Regioni di Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Marche, Veneto e Trentino. La chiusura sarà osservata sino alle 07.00 del 7 luglio. In questo modo continua la mobilitazione dei gestori Esso ceduti, insieme alle attrezzature petrolifere, a retisti privati che non ... Continua a leggere »

Sciopero dei gestori a marchio Esso di Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Marche e Veneto. Impianti chiusi dal 5 al 7 luglio

esso_chiuso

Continua la mobilitazione dei gestori Esso ceduti, insieme alle attrezzature petrolifere, a retisti privati che non intendono mantenere gli impegni contrattuali. Una grave discriminazione a danno di questi gestori che, unitamente all’intera categoria, rimangono senza alcuna tutela nelle mani di speculatori senza scrupoli che fidano, per la loro impunità, sulla superficialità di chi dovrebe far rispettare le regole. Senza un ... Continua a leggere »

Con la vendita dell’ultimo “maxipacchetto”, la Esso smentisce clamorosamente anche il Vice Ministro Bellanova. Prosegue lo smantellamento del comparto industriale in assenza di qualunque politica di indirizzo. A rischio i livelli occupazionali, ma anche qualità dei prodotti e persino la garanzia degli approvviggionamenti. I gestori, lasciati soli a richiamare politica e settore alle proprie responsabilità, pronti allo sciopero

esso_impianto3

Nonostante le pubbliche smentite aziendali e le risposte piccate date dal Viceministro Bellanova alle interrogazioni parlamentari che chiedevano chiarimenti circa la manifesta volontà di abbandono del mercato italiano da parte della Esso, con la cessione ad un “retailers” senza alcuna integrazione industriale e partecipato da un fondo speculativo dell’ultimo “maxipacchetto” di impianti, il ciclo della multinazionale americana in Italia è ... Continua a leggere »

Sciopero Petrolifera Adriatica: i gestori rispondono al completo. Si ascolti il segnale e ci si apra al confronto

chiuso_sciopero_esso

I gestori dei punti vendita della Petrolifera Adriatica a marchio Esso hanno aderito sostanzialmente nella loro totalità nelle tre Regioni – Toscana, Marche e Abruzzo – nelle quali era stato proclamato lo sciopero della giornata di ieri. E’ quanto si legge nella Nota congiunta di Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc Confcommercio diffusa all’indomani dell’azione di chiusura. Si tratta di ... Continua a leggere »